L’interesse per film gratis

Sebbene non ci fossero scene di topless in questi film, il genere mostrava giovani ragazze trascorrere la maggior parte del loro tempo in bikini stringati mentre la controparte di giovani ed attraenti ragazzi se ne stavano a torso nudo.

L’ aggiunto di musica, rendeva l’atmosfera giocosa danzante e, la produzione di qualità, rendevano questi film adatti ad una visione ampia per la famiglia, nei cinema, nei drive-in ed era rivolto ad un pubblico misto (anche se la sceneggiatura piuttosto semplice includeva spesso alcune storie di amore soft).

Le attrici di questi film erano invariabilmente giovani, con un corpo perfetto ed un seno abbondante.

L’interesse per questi film scompare verso il 1.966.

Nel controverso film britannico di Michael Powell Peeping Tom, uscito nel 1960, una modella (Pamela Green) se ne sta sdraiata sul letto in attesa di essere fotografata dal killer, in una scena chiave. Nel mentre, noda il suo reggiseno esponendo brevemente uno dei suoi seni.

Questa scena è considerata come la prima scena di nudo femminile in un lungometraggio non film gratis in lingua inglese del dopo guerra rivolto alla grande distribuzione,  e,  in particolare la prima scena del genere in un film inglese. Il film è stato stroncato dalla critica dell’epoca e questo fatto distrusse la carriera di regista di Powell nel Regno Unito.

Il non film gratis è ora considerato un classico di culto; Martin Scorsese lo ha ripubblicato nel 1979.

Un altro non film gratis del 1960, l’ horror americano Macumba Love, è caratterizzato da una breve scena in topless di June Wilkinson intenta ad amoreggiare nel mare.

Questa scena, che causò all’epoca molte scalpore, è stata vista in integrale soltanto nelle proiezioni del film nelle sale cinematografiche europee.